Disabilità e Riabilitazione

Multimedialità e voce

Il percorso individuale di Interazione MultiMediale

Percorsi integrati di espressione, comunicazione, narrativa e gioco multimodale: ciò che viene conquistato in musica viene qui reinvestito sul piano del linguaggio.

Bambini e ragazzi con disturbi dello spettro autistico e disabilità intellettiva vengono coinvolti in sessioni individuali di interazione multimodale (IMM), con strumenti tradizionali (libri, cd musicali, giochi, materiali di cartoleria…) ma anche innovativi contesti multimediali (personal computer, tablet, smart-boards, software vari, apparecchiature audio-video…).

Partendo dalle risorse disponibili per ciascuno, i nostri allievi si cimentano in narrazioni, autonarrazioni, ricostruzione di opere musicali, giochi di linguaggio e ruolo. I percorsi possono essere realizzati anche in ambienti distribuiti (via Internet) e in contesti di realtà virtuale.

Dal 2000, gli itinerari di interazione multimediale (IMM) portano risultati sul fronte linguistico (sviluppo del lessico e della sintassi), espressivo (parlato, recitato, cantato, gestuale) e psicologico (aumento della consapevolezza di sé, migliore autoregolazione, sostegno all’autostima).

Come per i gruppi di musicoterapia orchestrale (MTO), anche il lavoro individuale di interazione multimediale (IMM) si articola su livelli progressivamente più complessi, riconducibili alle forme narrative affrontate e co-costruite dagli allievi: dalla semplice filastrocca, poesia, canzone o immagine ispiratrice, alla fiaba semplice, al racconto più articolato, con più scene e personaggi, alla composizione complessa (mito, opera) da scomporre, ricostruire o reinventare.

Il percorso di gruppo di Educazione Vocale Affettiva

Gli importanti risultati ottenuti dal 2000 al 2015 con i percorsi di interazione multimediale (IMM) hanno incoraggiato lo sviluppo della metodologia di educazione vocale affettiva (EVA), che supporta le performance vocali di bambini e giovani con disabilità, spesso molto povere dal punto di vista della struttura, della modulazione, della durata e dell’espressività.

Il percorso di punta ad arricchire l’espressività del parlato, a supportare il contenuto emotivo e affettivo delle interazioni e dei messaggi verbali, migliorando così la capacità linguistica e comunicativa dei ragazzi nei contesti della vita di tutti i giorni.

Attori, professionisti del linguaggio, educatori e psicologi esperti nelle metodologie Esagramma, ingegneri esperti nell’elaborazione del suono e nell’analisi computazionale del linguaggio e della voce coinvolgono i partecipanti in sessioni di gruppo e individuali.

Ogni ragazzo è invitato a giocare ruoli di personaggi diversi all’interno di un’azione scenica, di un doppiaggio o di un radiodramma. Il coinvolgimento di gruppo, l’imitazione di un attore professionista e la possibilità di riascoltare la propria voce registrata favoriscono l’incremento del repertorio espressivo in maniera divertente.

Il gruppo si trasforma in una “sofisticata compagnia prosodica” (ESAGRAMMA IN-VOCAL-DRAMA) in grado di creare radiodrammi originali, realizzare performance multimediali, sviluppare audiolibri. re.

SOSTIENICI ANCHE TU!

DONACI Il tuo 5X1000

Fondazione Sequeri Esagramma Onlus | C.F. e P.IVA 08678080964

EFFETTUA UNA DONAZIONE DEDUCIBILE

 IBAN: IT12Q0306909606100000102157 |Intestato a: FONDAZIONE SEQUERI ESAGRAMMA ONLUS
Banca: INTESA SANPAOLO | Causale: DONAZIONE

Telefono

Disabilità, Orchestra e Formazione:

02 33004046 - 02 92880853  

Psicoterapia:

02 92880850

Email

Disabilità, Orchestra e Formazione:
info@esagramma.net

Psicoterapia:
psicoterapia@esagramma.net

Amministrazione trasparente